IL GAL L’Altra Romagna, nell’ambito del periodo di programmazione 2014-2020, prevede di realizzare almeno cinque significativi progetti di cooperazione interterritoriale. Questa scelta riflette la convinzione che la cooperazione sia il tipo di attività in grado di valorizzare al meglio il bagaglio di esperienze e competenze maturato dal GAL nel periodo di programmazione precedente.
L’importanza dei progetti di cooperazione risiede nel fatto che questa forma di intervento consente di realizzare azioni più complete ed efficaci, perché non calibrate solo sul territorio locale, ma estese ad un contesto sempre omogeneo, ma più ampio.

Inoltre l’eventuale trasferibilità delle strategie adottate può essere utile per rafforzare la coesione complessiva tra il territorio del GAL ed altre aree appenniniche, in un’ottica di integrazione armonica tra le diverse aree, in Emilia-Romagna o in contesti più ampi.

L’individuazione dei progetti proposti riflette, da un lato, la volontà di rinnovare le attività di successo realizzate nella programmazione precedente, dando continuità alle stesse e riconfermando le partnership a suo tempo attivate.
Dall’altro, si è invece puntato su nuove attività di cooperazione con caratteristiche tali da garantire un rinnovato supporto progettuale al sistema socio-economico locale.