Nuove nomine nell’assetto societario e nel Consiglio di Amministrazione del Gal l’Altra Romagna: soddisfazione del Presidente Bruno Biserni

Nuove nomine nell’assetto societario e nel Consiglio di Amministrazione del Gal l’Altra Romagna: soddisfazione del Presidente Bruno Biserni

presidente-biserni-2-ridimensionata-2

Con l’avvio della nuova programmazione, il Gal L’Altra Romagna ha provveduto a rinnovare il proprio Consiglio di Amministrazione, unitamente a nominare il nuovo elenco soci.

La compagine societaria del Gal L’Altra Romagna per la Programmazione 2014-2020 è composta da 14 soci, di cui 10 pubblici e 4 privati.

 La componente pubblica è rappresentata da Provincia di Forlì-Cesena, Provincia di Ravenna, Provincia di Rimini, Unione della Romagna Faentina, Unione dei Comuni della Romagna Forlivese Unione Montana, Unione Rubicone e Mare, Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, Camera di Commercio Agricoltura Industria e Artigianato di Forlì-Cesena, Camera di Commercio di Rimini, Camera di Commercio Agricoltura Industria e Artigianato di Ravenna.

La componente privata, è rappresentata da:

Confederazione Italiana Agricoltori Provincia di Forlì-Cesena (CIA), Confesercenti Cesenate, Consorzio Promoappennino e Associazione Generale Cooperative Italiane Forlì Cesena e Rimini (AGCI).

L’assemblea sociale ha inoltre nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione formato ora da n. 7 consiglieri, tre per la parte pubblica e quattro per la parte privata.

Nel dettaglio, tre i rappresentanti della componente pubblica: Bruno Biserni, confermato nella carica di Presidente, i consiglieri Giorgio Sagrini (Provincia di Ravenna) e Isabel Guidi (Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna).

Quattro invece i consiglieri in rappresentanza delle parti economiche e delle società private: Laura Pedulli (CNA Forlì-Cesena), Mirco Coriaci (Confcooperative Forlì-Cesena ), Flavio Pierotello (Coldiretti Forlì-Cesena) e Cristina Borghesi (Consorzio Promoappennino).

Il Presidente Bruno Biserni, dichiara la propria soddisfazione per le nuove nomine, affermando come “le importanti rappresentanze coinvolte in questa programmazione rappresentino omogeneamente il nostro territorio rurale di competenza, composto da 20 Comuni collinari-montani della Provincia di Forlì-Cesena e 5 Comuni della Provincia di Ravenna”.

“Nei prossimi mesi” prosegue il Presidente “ lavoreremo per attivare i primi bandi, e dare inizio operativamente al Piano di Azione Locale approvato dalla Regione Emilia Romagna”.

Al Gal L’Altra Romagna sono stati assegnati circa 10 milioni di € da distribuire nell’area dell’Appennino romagnolo di propria competenza, all’interno del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia Romagna 2014-2020.

L’Ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna